Cesare, l’Imperatore dei sensi.

Prima parte con la vista, che guardarlo è un gran piacere.
Poi si dedica all’udito ed ascoltare la sua voce sexy, specie al risveglio, scioglie le trecce ai cavalli, allarga il sorriso e scalda l’ambiente.
Sa di buono e prosegue con l’olfatto, che getta la propria resa al primo contatto con il suo collo.
Ti vince con il gusto quando ti rendi conto di non riuscire a saziarti, per quanto tu ti senta (davvero tanto) appagata, dei suoi baci.
Ti espugna, facendoti ululare, con il tatto.
Ti imprigiona per sempre surriscaldando il tuo habitat con la più straordinaria delle termopercezioni.
Ti sottomette e ti sconvolge con il dolore (che non sapevi nemmeno di poter provare o sopportare).
Agendo sulla tua propriocezione, ti fa perdere il controllo, assumendolo lui, tutto, a comando.
E, infine, se non bastasse, ti vince facendoti consumare nella perdita totale dell’equilibrio. Mentale, oltre che fisico.

Read More Cesare, l’Imperatore dei sensi.

Quanto ci metti a perdere un cliente

Per rispondere a questa domanda, ti chiedo di seguirmi da Mediaworld. Ecco, sono le 18:20 e ci siamo. Ho parcheggiato, scendiamo. Aspetta, chiudo l’auto, è meglio. Superiamo il pavé e andiamo all’ingresso. C’è una guardia. Entriamo, dribbliamo i clienti e i visitatori e ci dirigiamo verso il reparto dei prodotti informatici. Siamo qui per comprare una […]

Read More Quanto ci metti a perdere un cliente

Sorprenditi networker tutti i giorni

Abbiamo avuto tutti almeno una volta nella vita un contatto con il mondo del networking (Just, Kyani, Avon, Erbalife…). I vari network, più o meno saturi, si sviluppano anche grazie alla crisi che ha lasciato sempre più persone a casa senza la minima cognizione di dove sbattere la testa. Diventare networker può cambiarti la vita. […]

Read More Sorprenditi networker tutti i giorni

Ecatombi, peanuts, intelligenza emotiva, note sul diario. E cuore.

Per quanto tu possa per natura essere un ottimista, e nel corso della tua esistenza lavorare di vision, circondarti di persone cariche di entusiasmo, scrivere, editare e leggere  tonnellate di libri/saggi/post sul valore della positività, quando ti trovi di fronte alla morte, a tre morti di seguito, nell’arco di poco, se non hai un minimo di cedimento, i […]

Read More Ecatombi, peanuts, intelligenza emotiva, note sul diario. E cuore.

Riti: la forma e la sostanza

Dal sanscrito r̥tà, deriva la parola rito. Dalle consuetudini, poi ufficializzate e standardizzate, arrivano a noi le modalità di esecuzione dei riti cui assisti da spettatore e/o protagonista. Alcune di queste modalità sono così connesse alla natura del rito da calartici dentro fino al collo, anche quando non ne fai parte, ma magari passi di lì per […]

Read More Riti: la forma e la sostanza

La storia di Mazi

La storia che sto per raccontarvi viene da lontano e per arrivare qui ha avuto bisogno di molto tempo, di un sacco di soldi, di fatica e umiliazioni.Il protagonista di questa storia ha un nome con la zeta, che nella sua lingua si legge G.  Lui si chiama Mazi, ha trent’anni, è originario del Pakistan e […]

Read More La storia di Mazi

“Io ce l’avevo quando la barba ancora non esisteva”: comparsa, evoluzione e fine di una generazione di barbe.

“Se gli anni settanta sono stati gli anni del punk, gli ottanta quelli degli yuppie e i novanta quelli del grunge e dell’acid house, i primi duemila passeranno alla storia come quelli dei neo-hipster, il supermercato dello stile che ha frullato tutte le subculture del novecento in uno stile pretenzioso e imitativo.” Tiziano Bonini    […]

Read More “Io ce l’avevo quando la barba ancora non esisteva”: comparsa, evoluzione e fine di una generazione di barbe.